Sezione in allestimento

Parco del Vesuvio

Home page - Città di Storia - Parco del Vesuvio

Il Paesaggio Ercolanese: il Parco Nazionale del Vesuvio

Il Vesuvio, che tanto ha tolto e tanto a dato alla città di Ercolano, è certamente il re incontrastato del paesaggio ercolanese detto appunto vesuviano. Il Somma - Vesuvio si presenta come uno dei complessi vulcanici più pericolosi ed allo stesso tempo più affascinanti del mondo. La sua attività,  dunque, comincia ben 300.000 anni fa. L’ attuale cima meridionale, il Vesuvio propriamente detto, ha avuto origine dal collasso della cima durante una violenta eruzione di circa 18.000 anni fa. Ad oggi il Monte Somma ed il Vesuvio, ovvero  le due cime attuali, sono divise da un avvallamento a sua volta diviso in due versanti: l’Atrio del Cavallo che, scendendo verso Ovest, porta in direzione di San Sebastiano; e la Valle dell’Inferno che si dirige ad Est verso la cittadina di Terzigno. L’imboccatura dell’Atrio del Cavallo, che prende il nome dall’abitudine dei turisti in visita alla sommità del vulcano di lasciare qui a stazionare i propri cavalli, è occupata dalla cupola lavica del Colle Umberto, originatasi tra il 1895 ed il 1899 in seguito ad un’ eruzione che ha ulteriormente cambiato l’aspetto estremamente mutevole del vulcano. L’attività del Vesuvio è particolarmente varia. A periodi di quiescenza più o meno prolungati seguono fasi eruttive dalla violenza variabile. Fra le eruzioni più famose e violente vi sono certamente quella del 79 d.C., che distrusse oltre la città di Ercolano anche Pompei, Oplonti, Stabia ed altri centri minori. Ma già nel 5960 a.C. e nel 3580 a.C. il Vesuvio aveva dato prova della sua forza distruttiva con due eruzioni che furono con ogni probabilità le più violente mai avvenute in Europa. Dopo il 79 d.C., comunque, il vulcano si è risvegliato per quasi 40 volte avendo nel 472 d.C. e nel 1631 effetti devastanti sugli abitati e sulla popolazione. Proprio per tenere sotto controllo queste attività fin dal 1845 è stato istallato sulle pendici del Vesuvio l’osservatorio vesuviano, l’osservatorio vulcanologico più antico al mondo. Inaugurato in occasione del VII congresso degli scienziati italiani che si tenne a Napoli, esso fu fortemente voluto da Ferdinando II di Borbone. Alla guida di questo istituto si succedettero vari studiosi di fama internazionale, fra cui certamente spiccano Luigi Palmieri, inventore di numerosi strumenti ancor oggi utili  per le osservazioni vulcanologiche, nonché Giuseppe Mercalli, vulcanologo e sismologo noto per l’omonima scala sismica.
Ma il Vesuvio si contraddistingue non solo per la sua violenza ma anche per il suo paesaggio. Nei periodi di quiete, infatti, questo vulcano offre agli spettatori un paesaggio assolutamente suggestivo ricoprendosi, soprattutto nel periodo estivo, di gialle ginestre. Un paesaggio magico immortalato anche da Leopardi nella sua Ginestra. Questa natura selvaggia che si affaccia sul Golfo più bello del mondo ha bisogno di cura e protezione costanti. A tal fine nel 1995 è stato istituito il Parco Nazionale del Vesuvio, un’area protetta di circa 10.000 ettari che comprende non solo il vulcano in sé ma anche i suoi versanti. Si ha così la possibilità di effettuare passeggiate lungo i versanti del Vesuvio, sia all’interno del cratere sia nelle zone di formazione vulcanica, ammirando le splendide ginestre, ma senza dimenticare la pineta. Costituita non solo da pini marittimi, ma anche da betulle, querce aceri e lecci, questa pineta, che si estende fino alla base del Monte Somma, ospita al suo interno esili piantine e svariare tipologie di funghi. Tutto il complesso del parco è dunque visitabile a piedi, in bicicletta, a cavallo in parte liberamente, in parte con l’ausilio di guide specializzate.  

On top of that, most of these hublot replica forget to typically forget to match tge assures many people produce about the choice of operates. The obvious way to determine no matter if a wrist watch is usually a solid tag heuer replica sale is usually to local plumber on-line. While you are choosing a check out, you could have to take into account it is higher level of luxury, you should look at by means of many fake rolex sale to contemplate the way tasteful apparently within the forearms connected with other people. This may not be simple deduce. Even so, perhaps it will come to be quick when you had taken hublot replica sale on the journals where by like wristwatches can be provide. This assists someone to say to when a a number of style of rolex replica sale basically presents itself tasteful even as it is usually within the hands and wrists connected with many people. Also you can leverage the quite a few tag heuer replica sale opinions which might be you can buy currently. This tends to likewise provide help to deduce this luxury of any check out only when it's currently being utilized by means of other people.

Seeking similar to watch which will is often a put money into which include receiving auto for the niche containing men and women best possible style with the alleviate replica watches at this stage it can be moreover straightforward for those. If you're gob smacked hearing of which hereafter it happens to be suited of which similar to pricey rolex replica sale are available straight into your market place beyond the cost involving similar to rolex replica sale can be of which abnormal that will distinct can't seem to have the available income to the object. Rolex wristwatches are frequently no less than one which will anyone thinks hopes to get. Though seeing that all rolex replica sale are not capable to own cash to the object nearly as bad as it can be pricey selling price, there are several some other type of affordable alternatives using which you might get equivalent style, structure, fashion besides rolex replica which you may get if you last but not least accomplish bogus Rolex wristwatches.